fbpx

Come aprire un b&b

come aprire un b&b

Come aprire un b&b

Ti sei chiesto come aprire un b&b nella tua città ma non sai come fare? Sei nel posto giusto perché ti daremo alcuni consigli utili su: la legge da consultare, la documentazione, il regime fiscale, i requisiti dell’alloggio, la colazione, il prezzo e la registrazione degli ospiti.

Come aprire un b&b: la legge da consultare

La prima cosa da fare per aprire un bed and breakfast è consultare la legge che regola e disciplina le strutture extra alberghiere. In questo caso bisogna fare riferimento alla legge regionale, ciò vuol dire ogni Regione detta le regole su come aprire un b&b.

Qui troverai elencate tutte le leggi regionali per sapere come aprire un b&b nella tua regione: https://www.laleggepertutti.it/164963_come-aprire-un-bb-leggi-regionali-sul-bed-and-breakfast

 

Verifica inoltre che non vi siano impedimenti all’esercizio di questa attività negli atti notarili di acquisto o nel regolamento di condominio, nel caso in cui tu voglia aprire un b&b in un appartamento. Se non esiste un divieto chiaro ed esplicito (la semplice clausola che vieta di turbare la tranquillità del condominio non è considerata sufficiente) la conduzione di questo tipo di attività e consentita anche senza il parere favorevole dell’assemblea condominiale. 

Su questa questione si è espressa la Corte Costituzionale con sentenza numero 369 del 14/11/2008, dichiarando l’incostituzionalità di una norma della Regione Lombardia che subordinava l’apertura di un bed and breakfast all’autorizzazione dell’assemblea condominiale.

Come aprire un b&b: la documentazione

A questo punto dovrai compilare i moduli per la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) reperibili su internet o presso lo sportello SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) del proprio comune. Non appena presenterai questa documentazione l’apertura del tuo bed and breakfast è immediata.

Alla SCIA, si dovranno poi allegare tutti i documenti necessari alla completa definizione della pratica. Anche in questo caso questi variano da Regione a Regione. Tali allegati possono andare dalla planimetria della struttura, al contratto di proprietà o di affitto fino alla copia della polizza di assicurazione di responsabilità civile a favore dei clienti.

Successivamente dovrai rivolgerti all’A.A.P.I.T. (Azienda Autonoma Provinciale per l’Incremento Turistico) o agli Uffici Turistici della Regione di competenza per la classificazione della struttura, per il monitoraggio e la comunicazione degli ospiti alle Autorità di Pubblica Sicurezza.

Come aprire un b&b: il regime fiscale

L’attività di bed and breakfast può essere esercitata senza nessuna Partita Iva e senza obbligo di registrazione alla Camera di Commercio, purché tale attività avvenga in modo occasionale.

I proventi delle attività di b&b, una volta detratte le spese considerate inerenti l’attività (utenze, pulizie, generi alimentari offerti agli ospiti, ecc.), saranno indicati in dichiarazione dei redditi e tassati come redditi diversi da attività non esercitata abitualmente. Dovrai semplicemente dotarti di un bollettario e rilasciare una ricevuta, oltre a conservare tutte le fatture di acquisto relative all’attività.

Se vuoi che la gestione degli affitti diventi il tuo lavoro principale, allora aprirai la tua posizione come affittacamere, con la conseguente apertura della Partita Iva e la registrazione presso la Camera di Commercio.

Per ulteriori approfondimenti ti consigliamo di consultare questa pagina dove avrai maggiori informazioni dal punto di vista fiscale su come aprire un b&b e non solo: http://www.tasse-fisco.com/case/affitta-camere-bed-breackfast-fiscale-licenza-adempimenti-aperturaivatura-partita-iva-licenze-adempimenti/6423/

Come aprire un b&b: i requisiti dell’alloggio

E’ necessario che la struttura rispetti innanzitutto regole di tipo urbanistico-edilizie, igienico-sanitarie e di sicurezza, oltre a degli standard minimi anche per le stanze.

Per quanto riguarda le dimensioni, l’appartamento deve avere almeno da 3 a 6 camere ed una superficie minima in rapporto ai posti letto (fino ad un massimo di 20, a seconda della normativa regionale), oltre che la presenza di alcuni arredamenti basilari (letto, comodini, sedie, cestini, scrivania, lampade, armadio, ecc.).

Nei bagni ci devono essere attrezzature minime (vasca da bagno, doccia, specchio con presa di corrente, lavabo, water, etc.). Se si supera un certo numero di camere o posti letto deve esserci almeno un bagno ad uso esclusivo degli ospiti.

Ciò che è fondamentale è che gli ospiti possano accedere alla propria stanza, senza dover attraversare camere da letto o servizi destinati alla famiglia o ad altri ospiti.

Viene richiesto anche che il titolare del bed and breakfast abbia la residenza (o il domicilio durante il periodo di apertura del b&b) presso la struttura. Alcune Regioni consentono però la residenza anche in altri immobili vicini alla struttura ed è comunque sempre richiesta la reperibilità.

La pulizia dei locali deve avvenire quotidianamente, mentre per il cambio biancheria la cadenza può essere variabile, ma comunque effettuata ad ogni cambio ospite.

A tal riguardo ti consigliamo questo nostro articolo su come gestire al meglio la pulizia delle camere del tuo bed and breakfast: https://www.bnbsolution.it/pulizia-delle-camere-del-bed-and-breakfast/

Come aprire un b&b: la colazione

Nel servizio del bed and breakfast è sempre inclusa la prima colazione. In genere, la colazione deve essere servita senza alcuna manipolazione ma anche questo dipende da Regione a Regione. Ciò non vuol dire che si debbano utilizzare solo cibi confezionati.

E’ possibile acquistare prodotti artigianali da qualsiasi esercizio commerciale autorizzato a manipolarlo, l’importante è che i cibi non subiscano ulteriori modifiche.

In alcuni casi le Regioni richiedono di utilizzare prodotti locali.

Come aprire un b&b: il prezzo e la registrazione degli ospiti

le Regioni non applicano obblighi riguardo i prezzi. L’unico obbligo è quello di esporli nella struttura e di comunicarli all’ufficio preposto della Regione di appartenenza. Ti consigliamo comunque di stabilire un prezzo accessibile al cliente, tenendo conto della posizione del b&b, della concorrenza e della qualità del servizio che offri.

Per quanto riguarda gli ospiti è obbligatorio registrarli e comunicare alle autorità locali di Pubblica Sicurezza le loro generalità.

 

Questi sono i nostri consigli per sapere come aprire un b&b. Speriamo ti siano utili all’apertura del tuo bed and breakfast. Sei pronto a gettarti nell’avventura? In bocca al lupo!

Summary
Review Date
Author Rating
51star1star1star1star1star

Aggiungi commento

© 2018. Tutti i diritti riservati a bnbSolution.it  brand vescbnb srls p.iva 13857071008  - Realizzato da strumenti4web

bnbSolution
WhatsApp Il nostro WhatsApp